Promozioni Peugeot Peugeot Professional Citroen Usato garantito

Nuovi Motori Peugeot plug-in Hybrid

PEUGEOT HYBRID, FUTURE e-MOTION

PEUGEOT HYBRID

L’etimologia della parola elettricità è da ricercare nel nome di una resina fossile, usata fin dai tempi antichi. Parliamo dell’ambra, che i greci chiamavano appunto "elektron". Siamo abituati a pensare che l’elettricità e il suo conseguente utilizzo sia una scoperta piuttosto recente, e in mente abbiamo tutti quanti l’immagine di Benjamin Franklin che nel 1700 corre per le praterie americane con il suo aquilone cercando di attirare qualche fulmine; ma in realtà non è andata proprio così. Già nel 600 a.c. infatti, Talete di Mileto (un filosofo, ma la filosofia all’epoca era intesa diversamente dal rimuginare ontologico che intendiamo oggi, era vista più che altro una scienza della natura) conduceva esperimenti con l’ambra: sfregandola si era accorto che attraeva a sé materiali molto piccoli, e con uno sfregamento deciso e ripetuto l’ambra poteva produrre addirittura scintille.

Questa scintilla ideale è la stessa che oggi Peugeot insegue nella corsa al futuro della mobilità elettrica, con un’attenzione sempre maggiore alle auto ecologiche e alla sostenibilità. Il 2019 è l’anno della svolta in questo senso.

MOTION & e-MOTION

La firma Motion & Emotion sotto il marchio Peugeot è stata introdotta nel 2010 per due ragioni, una che guarda al passato e una che guarda al futuro.

Nel 2010 infatti si sono festeggiati i 200 anni della casa parigina, e quale miglior regalo di compleanno di una nuova sfida da affrontare?

Ecco allora che la prima "E" si è staccata dalla parola "Emotion", assumendo significati differenti.

Oggi, nove anni dopo, quella "e" nella firma istituzionale, dai riflessi voltaici verdi e blu, rappresenta l’obiettivo che Peugeot si è posta per il futuro prossimo e per la grande sfida del mondo della mobilità, ovvero l’elettrico.

La visione dell’azienda infatti è quella di ibridare tutta la gamma in pochissimi anni, verso un’avvenire sempre più ecosostenibile, possibile attraverso il progressivo abbassamento delle emissioni inquinanti.

Tutto questo, senza tradire lo spirito del Leone, che da sempre fa dell’emozione nella guida il suo punto di forza.

Leone Peugeot

A proposito di leoni: a sottolineare l’impegno e la tenacia dell’azienda nel perseguire i propri obiettivi, l’ambasciatore numero uno di Peugeot, il Leone gigante progettato e costruito dal Peugeot Design Lab sotto la direzione di Gilles Vidal, ha letteralmente fatto faville al Salone dell’Automobile di Ginevra del 2019, dove Peugeot ha presentato la nuova 208 e la nuova 508.

A differenza del 2018, quest’anno le linee flessuose e scolpite del Leone si sono animate di giochi di luce e riflessi verdi e blu.

Come? Elettricità, naturalmente.

Il Leone è il simbolo e l’icona di tutto ciò che per Peugeot rappresenta la sua storia: fierezza, eleganza, eccellenza. Elettrificandolo, Peugeot ha dichiarato al mondo i vettori attraverso i quali intende costruire il proprio futuro: costanza, serenità e progresso. In quella piccola “e” di e-motion è racchiuso tutto ciò. È un cambiamento in apparenza minimo, ma che sposta vertiginosamente la bussola di Peugeot verso una dichiarazione d’intenti epocale, senza però sacrificare la consapevolezza del proprio passato. Un futuro sostenibile è per Peugeot un futuro di emozioni.

Tutto questo è sicuramente bellissimo, ma fino ad ora sono soltanto parole.

È davvero possibile trovare un sincretismo tra emozione, eleganza e rispetto per l’ambiente, senza sacrificare concetti quali sportività della guida, autonomia e comfort?

Una delle risposte a questa domanda si chiama:

PEUGEOT 3008 HYBRID4

Peugeot 3008 Hybrid 4

È il primo esemplare di un progetto teso a rendere ibrida tutta la gamma Peugeot. Questo suv sportivo sarà equipaggiato con un grintoso motore benzina 1.6 puretech, al quale vanno aggiunti due propulsori elettrici da 110cv l’uno, posizionati nel retrotreno e nell’avantreno, per una potenza combinata di 300cvda 0 a 100 in 6,5 secondi, per un’emissione media bassissima di 49 grammi al chilometro di CO2.

La Peugeot 3008 hybrid inoltre permette un’autonomia di guida a emissioni zero per almeno 50 km. Un impatto ambientale ridotto ai minimi per Peugeot non significa rinunciare al divertimento della guida: questo sistema oltre alle grandi prestazioni di coppia permette infatti alla Peugeot 3008 ibrida una trazione integrale permanente, che offre una tenuta di strada davvero impeccabile in qualsiasi condizione e in qualsiasi percorso. Il tutto supportato dal cambio automatico a 8 marce e-EAT8, studiato appositamente per il powertrain delle Peugeot Hybrid. Con un cambio così, il motore elettrico può erogare 110hp/80kW sull’asse anteriore. Per avere passaggi impercettibili e ottimali tra il motore elettrico e quello a combustione, il convertitore di coppia nei motori a combustione viene sostituito dalla frizione multidisco a bagno d’olio. Tutte queste modifiche forniscono 60Nm di coppia supplementari, per una migliore risposta.

L’inedita funzione i-Booster permette frenate ad alta efficienza: i propulsori elettrici vengono utilizzati per il rallentamento della Peugeot 3008 Hybrid quando si alza il piede dall’acceleratore.

La modalità e-Save invece preserva l’autonomia della carica elettrica, ed è utilissima nei percorsi cittadini.

Il Peugeot i-Cockpit si rinnova di nuovo, ed è stato pensato in maniera specifica per la Peugeot 3008 Hybrid e per tutta la gamma Hybrid Plug In. Al di là delle classiche informazioni sulle modalità di guida e il controllo degli ADAS (assistenti di guida) più all’avanguardia, permette di avere sempre sotto gli occhi il livello di carica elettrica, l’autonomia elettrica disponibile e l’indicatore di potenza erogata, nelle tre zone nei quali è stato suddiviso Eco, Potenza e Carica.

Peugeot 3008 Hybrid i Cockpit

In fase di ricarica il Peugeot i-Cockpit tiene sotto controllo quanta autonomia elettrica si è recuperata mano a mano che si sono percorsi chilometri, la velocità di ricarica delle batterie e quanto tempo manca alla carica completa. L’ampio touch screen dà accesso a tutte le specifiche sulla propulsione ibrida, fornendo i dati statistici di autonomia della propulsione Hybrid Plug-in, dell’autonomia complessiva e i dati sul consumo elettrico comparato a quello a benzina.

Per quanto riguarda la propulsione elettrica questa Peugeot ibrida permette ben tre modalità di ricarica delle batterie in litio da 13,2 kw/h posizionate sotto il divanetto posteriore:

  • con presa domestica da 3,3 kw e 8A
  • con presa rinforzata Green Up da 3,3 kw e 14°
  • con Wallbox da 6,6 kw e 32A, in un’ora e quarantacinque minuti soltanto.

Inoltre, grazie all’app My Peugeot, tutto il processo può essere controllato da remoto sul proprio smartphone. La ricarica può essere avviata tramite il proprio cellulare, così come la pre-climatizzazione dell’abitacolo in base alla temperatura esterna o la valutazione del consumo di carburante o elettricità in ogni momento e in ogni luogo.

PRESENTAZIONE PEUGEOT 3008

La Peugeot 3008 Hybrid4 è stata presentata ufficialmente al Salone dell’automobile di Parigi, tenutosi dal 4 al 14 ottobre dell’anno scorso. 

PEUGEOT 3008 USCITA

Il debutto sulle strade italiane è previsto per autunno 2019.

Pochi mesi dopo il lancio, alla HYBRID4 si aggiungerà, sempre nella sua gamma, la versione HYBRID con 225 hp (165 kW) abbinata a un motore 180 hp/132 kW PureTech e a un motore elettrico 110 hp/80 kW, in trazione.

PEUGEOT 3008 IBRIDA PREZZO

Per il momento non sono ancora disponibili i prezzi ufficiali. Per quanto riguarda i vantaggi derivanti dall’ecotassa auto, vi invitiamo a visionare tutte le offerte Peugeot del mese.

Nel caso non siate tipi da SUV, la seconda risposta al futuro di Peugeot è rappresentata dalla...

PEUGEOT 508 IBRIDA

Peugeot 508 SW Hybrid

Nell’autunno 2019 un altro gioiello della casa del Leone calcherà le strade italiane. Si tratta della nuova Peugeot 508 ibrida plug-in, che sarà disponibile sia nella versione berlina che in quella station wagon. Puntando sempre alla commistione tra sportività ed ecologia, il powertrain della 508 avrà una potenza complessiva di 225 CV. Il motore a benzina 1.6 PureTech turbo arriverà a una potenza massima di 180 CV, e sarà affiancato dai 105 CV della propulsione elettrica, che gioverà tantissimo in termini di ripresa e spunto, giocando sulla coppia in basso.

Tre i livelli di allestimento: GT, GT line e Allure, quest’ultima anche in modalità Allure Business, pensata per le flotte.

Anche in questo caso il pacco batterie non incide sul volume complessivo dell’auto, essendo posizionato come nel Peugeot Hybrid 3008 sotto il divanetto posteriore. Il discorso sull’ i-Cockpit, sulle modalità e tempistiche di ricarica è lo stesso per entrambe le vetture. Anche la 508 avrà a disposizione le inedite funzioni e-Save e i-Booster, e l’innovativo cambio automatico e-EAT8 a 8 marce.

La Peugeot 508 ibrida incorpora naturalmente tutti gli ADAS di ultima generazione:

Night Vision, Adaptive Cruise Control con funzionalità di stop & go, Riconoscimento dei cartelli stradali di Stop e Divieto d’accesso, Active Safety Brake con riconoscimento di pedoni e ciclisti (anche di notte), Lane Keep Assist e molti altri.

Per la lista completa degli assistenti di guida Peugeot vi rimandiamo al nostro articolo sulla nuova Peugeot 208, dove potrete trovare una lista degli ADAS e le corrispondenti funzioni.

Per quanto riguarda l’estetica, vi lasciamo giudicare da soli:

Nuova Peugeot 508, silhouette

Capito perché la Peugeot 508 è stata eletta l’auto più bella del 2018?

Per concludere, i primi Peugeot Hybrid, il 3008 e la 508, sono le avanguardie di una nuova specie.

Come detto in precedenza, l’obiettivo di Peugeot è quello di procedere all’ibridazione di tutta la sua flotta, nel rispetto dell’ambiente e delle normative sulle emissioni.

La sfida è quella di non sacrificare il piacere della guida, trovando la giusta commistione tra la sportività e l’estetica delle vetture, l’autonomia di percorso e il profondo riguardo verso un futuro eco sostenibile. Con il SUV 3008 e la 508 ibrida non si può dire che il Leone non ci sia riuscito.

In attesa dei prossimi ruggiti...

I commenti sono chiusi