fbpx

Uno dei grandi temi su cui si dibatte spesso quando si parla di elettrificazione nel mondo dell’automotive sono le colonnine ricarica auto elettriche (le famose “e station”).

C’è chi teme una diffusione poco capillare, chi alza un sopracciglio quando si tratta di analizzare l’effettivo costo ricarica auto elettrica

La verità è che c’è molta confusione a riguardo ed è bene fare un po’ di chiarezza.

Parleremo di incentivi auto elettriche, di ztl, di parcheggi e di tutto ciò che gira attorno a questa grande rivoluzione green che stiamo vivendo proprio ora.

Analizzando i trend ecologici del 2020 Bloomberg New Energy Finance prevede 10 milioni di veicoli elettrici circolanti nel mondo entro la fine dell’anno. Nel 2015 erano soltanto un milione. Lo stesso studio afferma che quest’anno verranno vendute 2,5 milioni di auto elettriche, il 20% in più rispetto al 2019. La crescita è quasi esponenziale, ed è bene essere informati su tutto ciò che la mobilità elettrica rappresenterà nel prossimo futuro.

Vediamo dunque insieme la questione punto per punto, con un occhio di riguardo alla città di Torino, visto che le direttive cambiano a seconda del comune di residenza.

DIFFUSIONE COLONNINE DI RICARICA AUTO ELETTRICHE

Peugeot 2008 ricarica colonnina
Dicevamo nell’introduzione che c’è un sacco di confusione riguardo agli argomenti che ruotano attorno all’auto elettrica, e uno di questi è proprio la “mappa colonnine elettriche”, cioè quante stazioni ricarica auto elettriche verranno effettivamente installate in Italia nei prossimi mesi.

In questo articolo di Wired si appura che la maggior preoccupazione degli italiani riguardo alla mobilità elettrica risiede proprio nella paura di non riuscire a trovare una stazione ricarica auto elettrica nel momento del bisogno.

Citiamo testualmente:

Un sondaggio di Nuova Energia presentato il mese scorso (settembre 2019, n.d.r.) al That’s Mobility non lascia dubbi: è la ricarica. Elencando infatti i punti deboli dei veicoli elettrici, i 1022 interpellati hanno citato le difficoltà a fare rifornimento (60,5%), il timore di non trovare una colonnina per ricaricare (57,7%,) la mancanza di un servizio garantito 24 ore su 24 come quello delle pompe di benzina (26%) e perfino, nel 4,7% dei casi, le difficoltà a districarsi tra le app per la localizzazione dei siti di ricarica e per il pagamento del “pieno”. Nell’immaginario collettivo è quindi la ricarica il male oscuro dell’auto elettrica.

Ma è davvero così?

Oggi, giugno 2020, possiamo dire con certezza che la risposta è NO.

La rete di distribuzione di colonnine per ricarica auto elettriche è in continua espansione, tanto che non è possibile al momento dare un numero che sia definitivo. Le ultime stime affermano che le colonnine ricarica auto elettrica abbiano da poco superato le 10.000 unità. Questo significa che il rapporto tra veicoli elettrici immatricolati e torrette elettriche si aggira intorno all’ 1:1. Per ogni auto “green” circolante sul territorio italiano c’è almeno una colonnina ricarica auto elettrica.

E il settore stesso ad essere in forte espansione. Enel X, uno dei maggiori investitori in questo senso, prevede 28.000 colonnine auto elettriche sparse sul territorio italiano entro il 2022. Le colonnine ricarica auto elettriche Enel saranno perlopiù della tipologia “Fast”, ovvero erogheranno più di 22 Kw, permettendo una ricarica completa in meno di mezz’ora.

Per ora la maggiore concentrazione di punti ricarica veicoli elettrici si nota al Nord Italia, che ne detiene il 50% della presenza totale su suolo nazionale. In generale, l’Italia si sta avvicinando a piè sospinto alle medie europee, ovvero una colonnina elettrica di tipo “fast” ogni 18.487 abitanti.

COME TROVARE LE COLONNINE ELETTRICHE VICINE A NOI

La preoccupazione è legittima: ci si trova in giro con la propria auto elettrica, magari le batterie sono quasi scariche, e non sappiamo bene dove trovare i punti di ricarica auto elettriche. Niente panico. Il Gruppo PSA ha risolto il problema con un app pratica e veloce. Si chiama Free2Move (potete scaricarla qui) e tra le altre cose include un “trip planner”: in base alla vostra posizione, al livello di carica delle batterie e alla destinazione calcola il percorso ideale per non restare mai “a secco” di energia!

Tra gli altri siti che potete consultare, oltre a quelli dei produttori privati, c’è e-station, una mappa in continuo aggiornamento di tutte le stazioni italiane di ricarica macchina elettrica!

Inoltre, ecco un piccolo suggerimento che può tornare molto utile. Troverete un punto dove ricaricare auto elettrica nel parcheggio di qualsiasi negozio appartenente alla grande distribuzione.

COLONNINE ELETTRICHE COSTO

Ecco un altro mito da sfatare: al contrario di quello che si può pensare ricaricare completamente un’auto elettrica costa molto poco, sia che lo si faccia privatamente sia tramite colonnine pubbliche.

RICARICA DA PRIVATI

L’energia elettrica costa in media 0,20-0,23 €/kWh. Per ricaricare ad esempio la batteria da 50 kWh della Peugeot e-208 il costo in bolletta si aggira intorno ai 7€. Un prezzo più che abbordabile per smettere di inquinare, che ne pensate?

Grazie alla collaborazione con Enel X, Peugeot vi seguirà nell’installazione casalinga della Juice Box per ricaricare le vostre auto ecologiche, occupandosi anche della manutenzione ed eventuali guasti!

RICARICA DA COLONNINE PUBBLICHE

Qui la situazione varia a seconda dell’operatore che scegliete e dal tipo di colonnina. Inoltre si può optare per un tipo di pagamento “flat” (un abbonamento mensile o annuale) oppure a consumo.

Stando alle medie di mercato attuali una ricarica completa può costare dai 18 ai 20 euro, quindi molto di più rispetto a una ricarica casalinga.

Esistono però offerte molto concorrenziali, soprattutto per chi viaggia tanto.

Enel X ad esempio propone un conveniente canone mensile da 25 euro con 60 kWh inclusi e un canone da 45 euro con 120 kWh.

COLONNINE ELETTRICHE TORINO

Diverse le compagnie che stanno investendo tantissimo per trasformare Torino nel capoluogo italiano della mobilità elettrica.

È notizia recente ad esempio l’accordo concluso tra Iren Mercato e Be-Charge per l’installazione di 183 nuove colonnine sotto la Mole, sia di tipo rapido che di tipo ultrarapido. La bella notizia è che tutte queste colonnine utilizzeranno energia ricavata da fonti 100% rinnovabili. Queste si vanno ad aggiungere alle 250 colonnine già installate da Enel X, permettendo a tutti i cittadini torinesi di poter usufruire del proprio veicolo elettrico senza “ansia da ricarica”.

VANTAGGI AUTO ELETTRICHE

Fatto il punto sulle ricariche elettriche auto, vediamo adesso quali sono i vantaggi nell’acquistare oggi una vettura “green”, soprattutto per quanto riguarda Torino e il Piemonte.

AGEVOLAZIONI AUTO ELETTRICHE

Di tutti i vantaggi fiscali, come ad esempio l’eco bonus o l’esenzione dal bollo, abbiamo parlato in questo articolo sul nostro blog.

Vediamo qui invece i vantaggi “concreti” di chi guida un’auto ibrida o elettrica.

ZTL TORINO

Ecco il primo. Tutte le auto elettriche o ibride con emissioni di CO2 uguale o minore di 110 g/Km potranno circolare liberamente nella zona a traffico limitato di Torino.

Potete consultare il sito ufficiale del comune di Torino per avere più informazioni e richiedere i permessi.

PARCHEGGI

Per il momento non sono attive agevolazioni per quanto riguarda la sosta nei parcheggi a pagamento. Ma il Comune di Torino sta studiando un sistema di parcheggi dedicati a chi possiede un auto elettrica e risiede in città. È infatti possibile fare richiesta perché venga installata vicino alla propria abitazione una colonnina pubblica. Insieme a questa si provvederà a riservare un parcheggio (riconoscibile grazie alle strisce verdi) ad uso esclusivo del possessore del veicolo elettrico che abbia inoltrato la richiesta.

Come avete potuto leggere, i vantaggi economici nell’acquistare un’auto elettrica oggi sono cospicui.

Peugeot sta investendo tantissimo per un futuro sostenibile, e tutto il settore è in forte espansione, cosa che porterà ulteriori vantaggi nel breve per chi decide di abbandonare i motori termici per l’elettrico.

LocAuto Due è in prima linea in questo. Ad esempio a breve organizzeremo una serie di incontri con gli amministratori di condominio, per illustrare e agevolare l’installazione delle colonnine.

Inoltre nei nostri showroom potete già vedere, provare e acquistare gli ultimi modelli ibridi o full electric Peugeot, come ad esempio la versione elettrica della Nuova 208, auto dell’anno 2020 oppure il Nuovo Suv Peugeot e-2008…

La rivoluzione elettrica è iniziata, tu da che parte stai?

Iscriviti alla Newsletter



    Letta l'informativa Regolamento Europeo privacy 2016/679 presto il consenso per il trattamento dei miei dati personali ai fini dell'erogazione del suddetto servizio essendone condizione necessaria*



    Acconsento al trattamento dei miei dati per l'invio di messaggi e iniziative promozionali e pubblicitarie






    Richiedi Preventivo



      Letta l'informativa Regolamento Europeo privacy 2016/679 presto il consenso per il trattamento dei miei dati personali ai fini dell'erogazione del suddetto servizio essendone condizione necessaria*



      Acconsento al trattamento dei miei dati per l'invio di messaggi e iniziative promozionali e pubblicitarie






      Articoli Correlati